A 4 anni scrivevo la mia prima canzone dedicata ad una bambina che abitava nel mio palazzo che mi trattava male. A 10 cantavo la mia prima serenata per Marina di due anni più grande di me che però dopo avermi dato un bacino mi disse che ero tenero ma non avrebbe lasciato il suo fidanzato di 4 anni più grande di me. A 13 suonavo e cantavo una canzone dedicata alla prima Giada della quale mi innamorai perdutamente a Capri, ma lei mi rise in faccia ed a 25 e 40 tante altre canzoni per la seconda e terza Giada con la quale ho chiuso per sempre il ciclo delle Giada. Ogni anno ho scritto almeno 8 brani nuovi. Ora fermo restando che ho capito che con la musica non si conquista nessuno, mi chiedo se alla fine devo ringraziare tutte le stronze che mi hanno fatto soffrire facendomi scrivere spesso musiche belle.